Dialetto - Alla scoperta di Civitella Roveto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dialetto

                            candidati a Civitella Guides            
Giuseppe De Blasis                                


Il dialetto è la nostra vita, la nostra cultura, la nostra storia e non va quindi disprezzato, né dimenticato, ma riscoperto e tutelato.
Pur non essendo ricco e forbito come altri vernacoli, il dialetto civitellese è stato sufficiente per la vita povera ma dignitosa di chi lo ha utilizzato.
Le parole dialettali erano impiegate soprattutto nella civiltà contadina. Oggi molti termini usati nel passato sono scomparsi, sia per l’innalzamento del livello culturale degli abitanti di Civitella Roveto, che ha portato ad un uso maggiore della lingua italiana, sia per l’influenza nella nostra comunità dei dialetti degli altri paesi della Valle, e non solo.

                           




Alcuni vocaboli in uso fino al diciannovesimo secolo non si utilizzano più o si sono modificati: per esempio còcara
, derivante dallo spagnolo cuchara, che significa cucchiaio, oggi è diventato cucchiara; vìppëto, che significa bevuto, participio passato del verbo véve, bere, è diventalo bìvëto oppure būto.
Molti vocaboli hanno un’origine nobile: il greco antico (esempio catéjjo
che deriva dal greco kateileo), oppure sono parole prettamente latine (esempio curnóno deriva dal latino cornum). Il nostro idioma ha risentito molto anche dell'influsso del napoletano e vi si evincono poi diversi ispanismi e francesismi.
Ho sempre avuto l’intenzione di realizzare un vocabolario del dialetto civitellese, sin da quando, nei primi anni Novanta, curavo la rubrica dialettale nella rivista trimestrale Valle Roveto
. L’idea mi è venuta ascoltando il dialetto improprio dei ragazzi di Civitella Roveto o quello di chi si era trasferito altrove e tornava a C¡vitella ogni tanto.


ALCUNI ELEMENTI DI GRAMMATICA CHE SI TROVANO ALL'INTERNO DEL TESTO.

1. L’ARTICOLO

Esiste una regola ben precisa circa l’uso dell’articolo “lu
” e “ju”. Si usa “lu”: 1) davanti a quelle parole che nel nostro dialetto non hanno il plurale o che derivano dai neutri latini, es. lu vino il vino, lu cascio il formaggio. 2) Nell’infinto sostantivato: lu vive il vivere; lu magnà il mangiare; lu scappà il correre.
Nei vocaboli che nel dialetto civitellese hanno anche il plurale l’articolo è “ju
”: ju mandìlo, i mandìli (la tovaglia, le tovaglie).
Nelle parole che iniziano con la zeta o con la esse impura l’articolo è “ju
” al singolare e al plurale invece della “gli” si usa la “i”: ju zinalóno, i zinalùni (grembiule), ju scurfióno, i scurfiùni (varietà di ciliegia).
In certi casi si usano entrambi gli articoli a seconda del significato del sostantivo: ju férro pë stira
il ferro da stiro, ju férro pë fërrà il ferro di cavallo; lu fèrro il ferro inteso come minerale o come prodotto usato per l’edilizia:
1a. L’articolo determinativo

Italiano                                           Civitellese

il                                                    ju - lu
lo                                                   ju
la                                                   la
i                                                     i
gli                                                   i
le                                                   lë - li

Esempi:

dammi il pane                                 dammé lu pano
apri lo zaino                                    rrùpri ju tascappàno
la mamma è buona                          la mamma é bbóna
la ciliegia è matura                           la ciràscia é fatta
l’asino raglia                                    j’àsëno raglia
i fiori profumano                              i fiùri addórano
gli uccelli cantano                             i cillìtti càndano
le pecore sono stanche                     lë pècure só stràcche
1b. L’articolo indeterminativo

Italiano                                           Civitellese

un - uno                                          nu
una - un’                                         na

Esempi:

datemi un libro                                dàtëme nu libbro
dammi una casseruola                      dàmme na cazzaróla
prendi un sasso                               pìjja nu sasso
è venuta un’amica                            é vënuta na cumbàgna

2. GLI AGGETTIVI

2a. Gli aggettivi possessivi

Nel nostro dialetto c’è un’anomalia dovuta alla povertà delle regole grammaticali. Come si potrà notare, infatti, negli aggettivi possessivi maschili e femminili le voci sono tutte uguali tranne che nella prima e seconda persona plurale.
Gli aggettivi possessivi, a differenza della lingua italiana, vengono pronunciati dopo il nome seguendo la regola latina: mentre in italiano diciamo tuo padre o tua madre in civitellese si dice parëto
o mammuta.
Maschile singolare
                                                  Maschile plurale
Italiano                   Civitellese                                     Italiano                          Civitellese

mio                         mé                                              miei                               mé
tuo                          té                                               tuoi                                té
suo                         sé                                               suoi                                sé
nostro                     nòstro                                         nostri                              nòstri
vostro                     vòstro                                          vostri                              vòstri
loro                         sé                                               loro                                sé

Esempi:   

il mio libro              ju libbro mé                                  i miei libri                         i libbri mé
il tuo gatto             ju jatto té                                     i tuoi gatti                         i jatti tè
il suo cane             ju cano sé                                     i suoi cani                         i cani sé
nostro zio              ju zio nòstro                                  i nostri zii                          i zii nòstri
vostro zio              ju zio vòstro                                  i vostri zii                           i zii vòstri
il loro cane             ju cano sé                                    i loro cani                           i cani sé
Femminile singolare                                                  Femminile plurale

Italiano                  Civitellese                                     Italiano                               Civitellese
mia                        mé                                               mie                                     mé
tua                         tè                                                 tue                                     tè
sua                         sé                                                sue                                     sé
nostra                     nostra                                           nostre                                nostre
vostra                     vòstra                                            vostre                                vostre
loro                        sé                                                 loro                                    sé

Esempi:

la mia penna           la penna mé                                  le mie penne                      lë penne mé
la tua gatta             la jatta tè                                      le tue gatte                        le jatte tè
la sua cagna            la cana sé                                     le sue cagne                       lë cane sé
nostra zia                la zia nostra                                  le nostre zie                        le zie nostre
vostra zia                la zia vostra                                   le vostre zie                        lë zie vostre
la loro cassa            la cassia sé                                    le loro casse                       lë cassie sé

2b. Gli aggettivi dimostrativi

Singolare                                                                     Plurale

Italiano                     Civitellese                                   Italiano                                Civitellese

questo                       quisto - stu                                questi                                   quisti – sti
questa                       quésta – sta                               queste                                  quéste – sté
quello                        quélo                                         quelli                                   quii
quella                        quéla                                         quelle                                   quéle

Esempi:

questo libro è bello                quìsto (stu) libbro é bbéjjo
questi fiori sono tuoi              quìsti (sti) fiùri só i tè
questa casa è piccola             quésta (sta) casa é zica
queste carte sono utili            quéste (sté) carte só bbóne

2c. Gli aggettivi indefiniti

Italiano                                 Civitellese

alcuno                                  cacùno - cacutùno
nessuno                                nisciùno
ognuno                                 agnuno
parecchio                              paricchio
qualche                                 ca

3 I PRONOMI

3a. I pronomi personali

Italiano                                 Civitellese

io                                         i
tu                                         tu
egli                                       isso
esso                                     isso
ella                                      éssa
essa                                     éssa
noi                                       nu
voi                                       vu
essi                                      issi
esse                                     ésse

3b. I pronomi indefiniti

Italiano                                 Civitellese
qualcuno                               cacùno – cacutùno
ognuno                                 agnuno
nessuno                                nisciùno
qualcosa                               caccòsa

3c. I pronomi dimostrativi


Italiano                                 Civitellese

questo                                  quisto
quello                                   quélo
stesso                                   stissi
questi                                   quìsti – sti
quegli                                   quī   








 
Torna ai contenuti | Torna al menu